DIAGRAMMA DI STATO DELLE LEGHE STAGNO PIOMBO



Diagramma di stato delle leghe stagno/piombo

L'interpretazione dei diagrammi di stato delle leghe è di notevole importanza in metallurgia, in quanto è possibile prevedere la struttura e le proprietà, soprattutto meccaniche, di una lega ottenuta raffreddando una fusione di due o più metalli in percentuali nota.

Le leghe per saldature hanno una composizione da stagno e piombo.

Lo stagno fonde a 232 C, e il piombo a 237 C.

Le leghe stagno/piombo la cui caratteristica è definita dalla loro percentuale in stagno, sono appunto comunemente chiamate "saldature" e hanno la proprietà di fondere a delle temperature inferiori a quelle di fusione dello stagno e del piombo.

Sulle ascisse del diagramma esposto sono riportate le composizioni in peso e sulle ordinate le temperature relative, ed i punti di fusione delle rispettive leghe realizzabile. Ogni punto del diagramma rappresenta quindi una lega riscaldata ad una temperatura determinata.

Di notevole importanza è la composizione eutettica E: presenta una temperatura di fusione più bassa, non solo delle singole specie chimiche da cui è formata, ma anche da ogni altra miscela di queste; essa, pur avendo una composizione e una temperatura di fusione ben definita, non però un composto chimico, poiché, quando è allo stato solido, è possibile distinguere, con l'ausilio di un microscopio, i cristalli di entrambi i componenti.

La composizione eutettica E, che precisamente è costituita dal 63% di stagno e dal 37% di piombo, proprio per la caratteristica di avere il punto difusione più basso, è quella che maggiormente si prende in considerazione per gli impieghi strettamente inerenti al campo elettronico.